Ricercatore Coronavirus ucciso con colpi di pistola

Si chiamava Bing Liu il ricercatore del Coronavirus che è stato trovato senza vita a Pittsburgh. Sul corpo sono evidenti le ferite d’arma da fuoco in testa, sul collo e sul busto. Gli investigatori dicono che si tratta di un omicidio-suicidio in quanto un altro corpo è stato trovato senza vita in un’auto e pensano che sia l’omicida di Bing. I colleghi dicono che il ricercatore era vicino a “scoperte significative”.

Bing Liu, un assistente professore di 37 anni della Facoltà di Medicina dell’Università di Pittsburgh, è stato trovato morto sabato nella sua casa, scatenando la speculazione online che fosse un omicidio.

Il sicario è stato identificato come ingegnere informatico di 46 anni Hao Gu. Le autorità dicono che si è tolto la vita dopo aver compiuto l’omicidio.

Liu e Gu si conoscevano, hanno detto gli investigatori dell’omicidio.
L’indagine ha stabilito che si trattava di un omicidio-suicidio derivante da “una lunga disputa riguardante un partner intimo”.
“Per adesso non ci sono prove che il caso è legato al lavoro di ricerca di Liu”.

Le indagini e il mistero continuano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: