Lega contro il governo “Voi volete rubare la libertà agli italiani”

Ieri a Montecitorio si discuteva il decreto legge Covid.

Fratelli d’Italia chiede di mettere in votazione l’emendamento che mira a rendere obbligatorio il parere preventivo del Parlamento sui Dpcm. Segue Forza Italia che presenta una proposta simile. Il governo a sua volta ne propone un’altra e gli emendamenti delle opposizioni vengono accantonati. Fdi non lo accetta e scoppia la protesta.

Giusi Bartolozzi (Forza Italia): “E’ sconvolgente sentire dire da un M5s che non c’è deriva autoritaria”.

Interviene il leghista Edoardo Ziello: “Voi volete rubare la libertà agli italiani, noi faremo la nuova resistenza per difendere questa libertà sacrosanta, ed è tutelata dalla Costituzione che ci hanno lasciato i nostri nonni”. Gli fa eco il leghista Igor Iezzi: “Noi abbiamo avuto senso di responsabilità, ma non abbiamo consegnato le nostre libertà e i nostri diritti nelle mani di Conte. E per me un Paese in cui viene impedito ai cittadini di manifestare in piazza io lo chiamo fascismo, e di fronte e al fascismo, noi saremo la nuova resistenza”.
Applausi del centodestra E qualcuno intona il coro: “Libertà! Libertà!”

La replica di Fiano: “La Lega ci accusa di essere i nuovi fascisti e loro i nuovi resistenti. Anzi, qualcuno di loro, contraddicendosi, ci chiama Zecche rosse. Dovrebbero decidersi. Io per quello che mi riguarda ho certificato che secondo me i partigiani si rivoltano nella tomba. Vergognatevi”.

Alla fine vengono presentati gli emendamenti del Pd e di Italia Viva: d’ora in poi il premier dovrà illustrare il Dpcm prima al Parlamento al fine di tenere conto degli eventuali indirizzi. Adesso si attende il voto finale martedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: