Uomo aggredito e ucciso sul Tevere

Un uomo è stato aggredito e ucciso sulle sponde del Tevere a Roma, nei pressi del Ponte Sisto.

La vittima è un 38enne romeno, colpito più volte e ucciso sulla pista ciclabile lungo la banchina. Hanno assistito alla scena alcune persone che, passeggiavano lungo il fiume e hanno dato l’allarme.

La polizia ha immediatamente individuato e fermato il presunto responsabile. È italiano residente nella capitale, Massimo Galioto di 45 anni. Era stato assolto a giugno dall’accusa di omicidio per la morte di uno studente americano di 19 anni, morto annegato nel fiume a luglio 2016, vicino al luogo dove è avvenuto l’omicidio oggi.

A fornire le descrizioni del responsabile sono stati i testimoni che hanno lanciato l’allarme e riferito agli investigatori di aver visto i due uomini litigare e poi, subito dopo, la vittima che si accasciava sulla pista ciclabile. Sono state avviate immediatamente le ricerche della polizia e poco dopo il sospettato è stato bloccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: